Come recuperare dati da NAS

Cosa sono i NAS

Un sistema NAS (Netword Attached Storage) è un dispositivo di memorizzazione dati connesso ad una rete. Tale dispositivo consente l’accesso agli utenti autorizzati della rete (chiamati client) alle informazioni contenute nella memoria. Le unità NAS sono fondamentali per qualsiasi tipo di azienda. Possono memorizzare una grande quantità di dati e renderli fruibili per i dipendenti in base alle necessità di ognuno.

Purtroppo però possono avere problemi di funzionamento e guastarsi, sia per problemi meccanici, elettronici o logici dei singoli dischi. Può causarsi anche una perdita di dati dagli hard disk dovuta a problemi del software o ad una configurazione errata del sistema.

Le fasi per il recupero dati da sistemi NAS

Diagnosi del problema degli hard disk

Il processo del recupero dati per quanto riguarda gli hard disk dei sistemi NAS inizia col la diagnosi del problema: se un disco è inaccessibile o corrotto, molto probabilmente i dischi che presentano problemi sono più di uno. In base alla diagnosi verrà deciso come far eseguire la fase di duplicazione degli hard disk.

Duplicazione degli hard disk

I tecnici non recuperano mai i dati con gli originali, poiché conservano l’unica copia originale e quindi vanno preservati da eventuali danni. Per questo vanno duplicati: il tecnico opera sul disco clonato (o su più di uno) in maniera tale che il disco originale non venga manomesso, preservandolo da ulteriori problemi che possono verificarsi durante la fase di recupero.

Analisi dei singoli dischi

Il contenuto dei singoli dischi viene controllato con un editor esadecimale. In questa fase i tecnici capiscono già quale sarà l’esito del recupero dati. L’analisi diventa quindi la fase cruciale di tutto il processo e va condotta con il massimo della cura.

Ricostruzione della logica dei dischi

Ogni dispositivo suddivide i blocchi da scrivere sugli hard disk in maniere differenti. In questa fase del recupero dati, si ricostruisce la logica con la quale il controller distribuiva questi blocchi sui vari dischi, per capire il posizionamento dei dati all’interno degli hard disk e avviare la fase del recupero dei dati stessi.

Ripristino dei volumi

L’obbiettivo di questa fase è quello di individuare i parametri necessari per ricostruire il volume del dispositivo e poi farne un dump, cioè un database con la struttura delle tabelle dei singoli dati del disco. In questa fase avviene il vero e proprio recupero dei dati, che vengono salvati interamente su un altro hard disk o su più di uno.

Ricostruzione del file di sistema

Se l’utente non ha eseguito in precedenza azioni sconsiderate sul NAS, nella maggior parte dei casi riusciremo a ricostruire il file system. Sarà possibile recuperare anche la struttura delle directory e dei file in esse contenuti con i nomi originali e la data di creazione.

Estrazione e salvataggio dei dati

Dopo la ricostruzione del file system, si passa all’estrazione e alla copia di quanto ricostruito su supporti. Viene così generata una lista delle directory e, infine, vengono restituiti al cliente i dati recuperati.

Recupero dati da Qnap

I NAS di Qnap sono sistemi che consistono di uno o più dischi rigidi che sono costantemente connessi a Internet. I Qnap NAS drives sono NAS cloud utilissimi per le aziende per backup e archiviare file importanti. Anche questi NAS possono subire danni e cancellazioni accidentali di file, a causa di formattazioni sbagliate del disco o di crash del sistema.

Le principali cause di malfunzionamento di questi sistemi possono essere un montaggio sbagliato del volume, un riconoscimento errato che non rende visibile il contenuto, condivisioni o cartelle che scompaiono o inizializzazioni per errori.

Quando accadono queste questi problemi è utile utilizzare particolari software per il recupreo dati da Qnap per recuperare tutti i tipi di file come foto, video, mp3, file word, excell, pdf e tutti quelli archiviati da QNAP NAS drive.